Percorso Storico, panoramico e della Memoria

 l Trekking Urbano è la nuova proposta di turismo sostenibile. Il nostro percorso consiste in una passeggiata lenta di circa 2 km che tocca monumenti e punti panoramici tra i più belli della Val d’Orcia con un occhio sulla vita locale del piccolo paese rimasto incontaminato dalla caoticità cittadina. 
Il trekker ha modo non solo di visitare un luogo caratteristico e unico ma di scoprire qualcosa di diverso dalla sua quotidianità, e vivere un momento di crescita sia culturale che sociale.

“…Il sentiero da percorrere parte dalla Piazza Unità Italiana, più nota come Piazza della Fonte Maggiore, ed ha una lunghezza complessiva di circa 2 km e un dislivello di oltre 100 mt. Il percorso è intervallato da venti cartelli in cui testi e immagini hanno il compito di raccontare la storia del borgo, dalle origini medievali alle trasformazioni urbanistiche più recenti, di tramandare le tradizioni popolari affinché non se ne perda la memoria, e di aiutare il fruitore nella lettura del paesaggio circostante. Con il “percorso storico, panoramico e della memoria” si cerca pertanto di risvegliare quel senso d’identità che, spesso, di generazione in generazione viene meno e porta a dimenticare quanto sia importante la valorizzazione, la conservazione e il rispetto del territorio che ci circonda.

Campiglia d’Orcia con questo progetto si affaccia alla Val d’Orcia, guarda il Monte Amiata e si presenta come attrazione turistica ed escursionistica, poiché questo percorso di trekking urbano, fa parte, a sua volta, di un più grande circuito di trekking che collega i diversi borghi del Comune di Castiglione d’Orcia, da Bagni San Filippo a Vivo d’Orcia e a Castiglione…”